L’iniziativa, promossa grazie alla sinergia fra il Comune di Parma, Iren (società che si occupa della gestione dei rifiuti urbani), CiAl e Comieco (Consorzi Nazionali per il Riciclo, rispettivamente, di Alluminio e Carta) rientra fra i diversi progetti volti a premiare i cittadini parmigiani particolarmente virtuosi nella raccolta differenziata.

Per ridurre il numero di mozziconi dispersi nell’ambiente, oltre all’utilizzo di apposito macchinari aspiratori quelli gettati a terra già attivato nel 2016, si propongono i posacenere da strada in alluminio e cartone riciclati che verranno distribuiti a 1000 fra bar e ristoranti della città e circa 2000 posacenere tascabili in plastica, che verranno omaggiati ai clienti dei ristoranti.

fumettofumetto 2

Soddisfazione è stata espressa dal sindaco, Federico Pizzarotti, che ha consegnato personalmente ad alcuni passanti, in piazza Garibaldi e lungo via Farini, il posacenere tascabili in plastica. “Si tratta di un’iniziativa che vuole sensibilizzare la cittadinanza sulle ricadute legate all’abbandono dei mozziconi. E’ un invito a non fumare e, per chi lo fa, a smaltire in modo appropriato i mozziconi. Entra in gioco anche in questo caso il tema della prevenzione per una città più bella e pulita senza cicche per terra”

“Il Fumetto è un esempio concreto degli importanti risultati conseguiti a Parma con la raccolta differenziata dell’alluminio – ha dichiarato Gabriele Folli, assessore all’ambiente del Comune di Parma – Utilizzando come unità di misura la lattina per bevande, possiamo affermare che per realizzare i circa 1.000 nuovi posacenere è stato impiegato alluminio proveniente dal riciclo di oltre 80.000 lattine. Questo dato dimostra come la partecipazione dei cittadini e una corretta gestione dei rifiuti producano benefici ambientali ed economici per l’intera collettività. Inoltre il posacenere da strada è realizzato con materiali provenienti dalla raccolta differenziata urbana di carta e cartone: per realizzarlo, infatti, sono stati utilizzati circa 2,5 kg di cartone riciclato equivalente a 8 scatole per la pasta, 2 scatoloni, 2 sacchetti, 3 quotidiani, 1 rivista”.

“Il sistema di raccolta differenziata porta a porta di Iren ha reso Parma un modello in Italia e all’estero nella gestione dei rifiuti. Oltre il 70% dei rifiuti sono avviati a riciclo, una quota significativa, tra le più alte in Europa, che ci spinge a far sempre meglio. I mozziconi di sigarette potrebbero sembrare un problema marginale, ma così non è – ha infine dichiarato Claudio Civa, Responsabile della Raccolta e Spazzamento Parma di IREN – In natura un mozzicone impiega fino a 5 anni per deteriorarsi totalmente, per questo l’abbandono nell’ambiente è una cattiva abitudine da debellare e siamo certi che questa campagna otterrà risultati positivi, grazie alla sensibilità dei parmigiani e l’attaccamento alla nostra città”.

Nel corso del prossimo mese, quindi, prima 350 e, a seguire, altri 700 circa tra bar e ristoranti avranno il nuovo fumetto in alluminio e cartone riciclati.