Parma, 10 ottobre 2017 – Novità in vista sul fronte ambientale a Borgo Val di Taro: nell’ambito di una Politica Ambientale orientata alla sostenibilità, il Comune, in collaborazione con Iren, estenderà la raccolta “porta a porta” al territorio comunale, ad esclusione della zona forese, nella quale verranno posizionate in modo capillare ecoisole per la raccolta di rifiuto residuo, plastica/barattolame e carta, al fine di rendere più agevole la raccolta differenziata. Questa estensione del servizio di raccolta rifiuti urbani differenziati ed indifferenziati con il metodo “porta a porta” completa quanto già attivato nel 2016 in via sperimentale nel Quartiere Le Pezze – Piloni. Il nuovo servizio di raccolta domiciliare che il Comune di Borgo Val di Taro attiverà nei prossimi giorni si pone l’obiettivo di aumentare la quantità dei rifiuti differenziati portati al riciclo e la conseguente riduzione della quantità di rifiuti indifferenziati, in modo tale da contenere i continui aumenti di costo dello smaltimento. A tale scopo, anche nelle zone in cui non verrà attivato il porta a porta (zona forese e “case sparse”) le raccolte stradali subiranno delle variazioni: il vetro verrà raccolto separatamente da plastica/barattolame e verranno posati contenitori dedicati per entrambe le tipologie di raccolta. Gli informatori Iren (riconoscibili dalla pettorina gialla e dal tesserino) illustreranno i dettagli del nuovo metodo di raccolta. In questa occasione consegneranno i materiali necessari per svolgere una corretta raccolta differenziata, un opuscolo con le istruzioni del nuovo servizio, il calendario con illustrate le giornate di vuotatura ed i contenitori necessari (nel centro storico anziché contenitori condominiali verranno consegnati sacchi familiari). A disposizione dei cittadini, inoltre, ci sarà il NUMERO VERDE 800 – 212607 al quale ci si potrà rivolgere per avere tutte le informazioni che potessero occorrere. Altre informazioni sul sito internet www.irenambiente.it